Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2013

Camisano Vicentino, 2013.

Immagine

Differenza che conta, forse.

Immagine
La differenza tra una buona foto e una foto mediocre è una questione di millimetri - piccole, piccole differenze - ma è essenziale. Io non credo che ci sia una grande differenza tra i fotografi. Poca differenza. Ma è quella piccola differenza che conta, forse."

(Henri Cartier-Bresson, 1971)
.

Berengo e i giocattoli, a cominciare da Venezia.

Immagine
Gianni Berengo Gardin non ha davvero bisogno di presentazioni. Se c'è un uomo che può incarnare con la propria vita il mestiere del fotogiornalista è senza dubbio lui. Da sempre punta le sue Leica su tutto quanto possa essere motivo di riflessione. Innumerevoli le sue fotografie e tutte dedicate al desiderio di vedere bene ciò che accade per dare modo a se stesso e agli altri di provare a capire. Mai fazioso, sempre un passo indietro, disposto a nascondersi dietro l'umiltà dell'artigianato piuttosto che prevaricare un'immagine con la sua personalità e i suoi preconcetti artistici o ideologici, posto che ne  abbia. Berengo rappresenta ancora il meglio dell'utilità sociale di un fotografo, a fronte del diluvio di fotografanti che la tecnologia digitale riproduce come tanti vanesi e autoreferenziali robot oculari tutti uguali tra loro. Mentre l'editoria nazionale e internazionale, vedi la recente vicenda del Chicago Sun Times, si arrende al consumismo visivo lice…